Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica (Hazrat Ali)

Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica (Hazrat Ali) Il prezzo della conoscenza è la responsabilità di condividere (Anonimo)

lunedì 14 ottobre 2013

EL CAMINITO DEL REY


LA GRANDE SFIDA DEGLI ESCURSIONISTI

EL CAMINITO DEL REY




 
 
 
 
 
E' un percorso tortuoso, difficilissimo da attraversare.
 
 

 Per gli  amanti del free climbing rappresenta una grande attrazione ed una grande sfida.
E' un passaggio pedonale che si snoda per circa 3 km lungo le pareti  di roccia del canyon Desfiladero de los Gaitanes a El Chorro, vicino ad Alora  (Malaga-Spagna Meridionale).
 
Il Caminito del Rey (il "cammino del re", in onore del sovrano Alfonso XIII che vi camminò nel 1921), è un antico passaggio ricavato nei primi anni del '900 sulle ripide pareti di arenaria.

Ha lunghe rampe, larghe appena 1 mt, sospese fino a 100 mt di altezza sul fiume con pareti praticamente verticali.

Originariamente fu costruito per collegare due impianti idroelettrici limitrofi e consentire ai lavoratori di trasportare materiale tra uno e l'altro.


La Sociedad Hidroeléctrica del Chorro, proprietaria del Salto del Gaitanejo e del Salto del Chorro aveva bisogno di un accesso alle due cascate per facilitare il passaggio degli operai per la manutenzione, il trasporto di materiali e la vigilanza.
I lavori furono iniziati nel 1901 e furono terminati nel 1905. Il percorso cominciava con i binari del treno della Renfe (la società ferroviaria spagnola) e percorreva il Desfiladero de los Gaitanes, permettendo l'accesso a tutte e due le cascate. 

 
Le sue condizioni, sono attualmente fatiscenti.
Quasi tutto il percorso è privo di protezioni. Ci sono tratti crollati, dove resta solo la trave di supporto.
Per questo motivo è chiuso al pubblico ed in attesa di restauro.


 
Se soffrite di vertigini e ci tenete alla pelle, cercate di evitare questo luogo!
 
 
Ci sono comunque scalatori, debitamente attrezzati e messi in sicurezza, che per vivere un esperienza unica, incuranti del pericolo, si avviano ogni anno lungo questo sentiero maledetto, mettendo a repentaglio la loro vita!

Ti potrebbe pure interessare I SENTIERI PIU' PERICOLOSI DEL MONDO

  Tutti questi fattori hanno contribuito alla nascita di una leggenda nera in seguito alla morte di alcuni escursionisti che avevano cercato di attraversarlo.

CARTA IGENICA PERSONALIZZATA

Le giornate sono fatte di momenti più o meno impegnativi.
A volte sono i piccoli gesti che danno grandi  SODDISFAZIONI!
Con i Rotoli Personalizzati dai UN SENSO a quel piccolo GESTO!
By * LuisLuce



 
 
 














 

venerdì 11 ottobre 2013

ZUPPA DI CAVOLO VERZA E ZENZERO

Oggi pubblico una ricetta autunnale SANA ed ENERGETICA estratta dalla pagina FB di
CODICE ALIMENTARE

CODICE ALIMENTARE è un Libro SCRITTO da Fabio Ghioni - Esperto a livello mondiale in sicurezza e tecnologie non convenzionali.
Con questo libro, l'autore vuole puntare la nostra attenzione verso un alimentazione intelligente, consapevole e salutare.
By * LuisLuce






Ingredienti per due persone:

3-4 cucchiai olio evo,
3 cm di radice fresca di zenzero pelato e tritato,
1 porro tagliato a rondelle,
800 ml di acqua,
Il cuore di un cavolo verza tagliato a listarelle (non buttate le foglie, perché possono essere usate per la preparazione degli involtini ripieni di riso ),
1 carota

Preparazione:
Scaldate l'olio, unite lo zenzero, il porro, la carota e fate insaporire a fiamma vivace.
Versate poi l'acqua, portate a bollore e buttate il cavolo verza.
Coprite la pentola e a fuoco basso cuocete per 8-10 minuti e la vostra  zuppa è pronta.
Buon Appetito!

Commento da parte di CODICE ALIMENTARE:
"Chi ha seguito i suggerimenti di questo testo: - ha imparato a riconoscere la Vera natura del nutrimento - Ha aumentato l'ampiezza della Consapevolezza - Ha cominciato a riconoscere il veleno - Ha notevolmente diminuito la massa corporea liberandosi di accumuli tossici e zavorra - Ha cominciato a sentire il profumo del Ricordo ... La struttura di tutte le forme di vita note su questo pianeta funziona perché viene alimentata da energia, e la trasforma.
Una macchina costruita dall'uomo fa esattamente la stessa cosa, ad esempio trasformando calore in movimento, come per le macchine a vapore o che sfruttano il cambio di stato di solidi, liquidi e gas, oppure trasformando l'elettricità in energia dinamica, in movimento, come ad esempio negli elettrodomestici.
La differenza fondamentale tra le macchine costruite dall'uomo e gli organismi viventi, è che gli organismi assumono sostanze che, oltre a produrre energia e calore per il funzionamento del corpo e del suo sistema di governo, vengono usate come componenti per la costruzione del corpo stesso, e ciò che non può essere utilizzato viene scartato ed espulso.
Altresì, ogni organismo è costruito per rispondere a un imperativo, a una Volontà costruita nei meandri del suo codice sorgente, data da Madre Natura per essere un partecipe armonioso dell'intera struttura vivente del pianeta.
L'uomo, tuttavia, presenta un'anomalia fondamentale:
la Coscienza e la percezione della propria individualità.
L'essere umano ha la possibilità di accrescere la propria esperienza e la vibrazione della Coscienza, per raggiungere reami sempre più raffinati dell'esistenza, accrescendo così l'intera struttura vivente del pianeta.
Anche attraverso gli alimenti, dunque, l'essere umano può scegliere i materiali di cui sarà costruito il suo corpo, la sua struttura organica ed energetica, e scegliere se armonizzarla con una Volontà evolutiva, oppure rimanere ancorato al Buio".

mercoledì 9 ottobre 2013

TRAGEDIA A LAMPEDUSA

Non volevo commentare questo post: Kyenge Schok, il quale risulta essere un falso, per non sintonizzarmi su energie di dubbia qualità, ma lo stesso mi compare in continuazione sulla bacheca di FB, insieme a commenti e slogan che narrano di lotte intestine, nate dopo la strage di emigranti a Lampedusa.


Quindi decido di espormi esprimendo il mio pensiero.

 

Personalmente so che la vita su questo pianeta è controllata dai

Governi Ombra, i quali considerano il popolo bianco, nero, giallo e rosso come gregge o mucche da mungere. 

Per questo nel mondo nulla viene lasciato al caso e quello che affermo lo potete provare con la ricerca, collegando gli avvenimenti tra di loro.

Essere emigranti, fuggitivi da un paese dove c'è la guerra non dipende dalle persone comuni, ma da accordi presi dietro le quinte affinché si muovano capitali per effettuare speculazioni a livello mondiale.

Possiamo ricordare il naufragio del TITANIC.
 
Sapete quanti emigranti sono morti perché chiusi nei ponti inferiori della nave?
Più di 1500.

E cosa dire dell'ipotesi che si trattasse di un affondamento voluto per venire in possesso della liquidazione dell'assicurazione e/o per far scoppiare la Seconda Guerra Mondiale?

A quel tempo si scrisse: "Nulla sarà più come Prima".

Forse e dico forse, perché non devo convincere nessuno, sarebbe opportuno riflettere e riflettere e riflettere.

Oggi stiamo assistendo alla stessa storia, cambiano solo i personaggi che arrivano dal "terzo mondo".

Usare violenza contro di loro non servirà a trovare una soluzione, bensì a fare il gioco di chi dividendo impera.

Essere pedine in lotta tra di noi  poveri, genererà ancora emarginazione, odio e povertà.

Resto quindi dell'avviso che se su questo pianeta c'è chi soffre e chi se la gode non si farà mai un passo verso l'umanizzazione, la suddivisione delle risorse e la prosperità.

Spero che questa mia riflessione possa essere spunto per una ricerca più profonda e approfondita, che vada al di là del proprio orticello, dell' odio razziale e la miseria.

Siamo Noi per primi IL CAMBIAMENTO CHE VOGLIAMO NEL MONDO!

Sappiatelo, Io e Voi Siamo "UNO".
E Così E' By * LuisLuce