Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica (Hazrat Ali)

Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica (Hazrat Ali) Il prezzo della conoscenza è la responsabilità di condividere (Anonimo)

martedì 24 aprile 2012

24 APRILE 2012

SEI DISPOSTO A PARTECIPARE?


PRESIDIO AD OLTRANZA DAVANTI A PIAZZA MONTECITORIO

MI CHIAMO GAETANO FERRIERI , SONO NATO A BELLUNO, IL 6/07/1957, DOMICILIATO IN VIA ALCIDE DE GASPERI ,7. ROSATE. MILANO
DICHIARO A FAR DATA DAL 26/03/2012 LA MIA CONDIZIONE DI PRIGIONIERO POLITICO IN PATRIA.
 Segui quì l'evento





 C'è un'emergenza Democratica in atto nel nostro Paese. Le Istituzioni sono chiamate a rispondere immediatamente ai continui attacchi perpetrati agli articoli della nostra Carta Costituzionale che è legge fondamentale e inviolabile della Stato. La Democrazia Italiana è stata conquistata con il sangue versato nella Resistenza. In questo momento la mia presenza è testimonianza che sia possibile riunirsi in un supremo sforzo per arrestare il declino e ristabilire le condizioni di Dignità Onore e Libertà nel nostro Paese.

BUONGIORNO A TUTTI, 307 GIORNI DI PRESIDIO QUI A MONTECITORIO, UN FALSO STATO CHE DISTRUGGE INVECE DI TUTELARCI, SUICIDI A RIPETIZIONE DI ITALIANI ONESTI, IL POPOLO DEVE RIBELLARSI VENIRE IN MASSA QUI E CACCIAMOLI TUTTI. DI PIETRO PARLI BENE E RAZZOLI MALE, GOVERNO MONTI CON TUTTI I PARTITI-SINDACATI-POLITICI SIETE I VERI RESPONSABILI DI QUESTI SUICIDI, DOVRETE RISPONDERNE ASSIEME AI RESPONSABILI DEI MEDIA CHE CENSURANO, IL POPOLO SARA' SOVRANO E VI FARA' PAGARE CARO QUESTO SACCHEGGIO E QUESTI OMICIDI DI STATO. CASTA MAFIA MASSONERIA PAGHERETE CARA LA VOSTRA INGORDIGIA. VIVA LA LIBERTA' VIVA L'ITALIA, NOI CITTADINI VI DISTRUGGEREMO. PROCESSI GHIGLIOTTINA LAVORI FORZATI IL POPOLO DECIDERA' CLN Gaetano Ferrieri




 Programma Evento dal 23 aprile al I° maggio

Nei giorni 23, 24, 26, 27 e 30, dalle ore 9,00 del mattino, ci riuniremo in piazza Montecitorio ed accompagneremo ciascun partecipante a presentare le petizioni alle Camere e si terranno le assemblee.

Nel giorno 25 aprile faremo una piccola maratona per le famiglie italiane, con partenza da piazza Montecitorio, passaggio in piazza Venezia, arrivo all'Altare della Patria e ritorno in piazza Montecitorio.

1° maggio: giornata di lutto dell'articolo 1 della Costituzione; invitati tutti i precari, disoccupati e lavoratori.

I giorni 28 e 29 saranno date dedicate all'abbraccio alle Forze dell' Ordine


" COME UOMO LOTTERO' SEMPRE PER UN FUTURO DI LIBERTA',
COME UOMO DIFENDERO' SEMPRE I VALORI SOCIALI DELLA VITA,
COME UOMO NESSUNA CATENA IMPEDIRA' L'ESSERE IO UOMO".
BY Gaetano Ferrieri Tel: +393336677839


lunedì 23 aprile 2012

MARIO MONTI CI SPIEGA PERCHE' I SUICIDI SONO POCHI

L'elenco non è aggiornato alla settimana corrente, comunque da solo basta per farci comprendere che la frustrazione e la schiavitù isolano le persone e le rendono disperate! Immolare la propria vita rimane un gesto troppo lontano da chi muove i fili e ci usa come burattini lasciando un segno profondo a volte insanabile in chi rimane.
Siamo alla fine e la bestia rantola inesorabilmente verso il tramonto. La luce accompagni i nostri passi e ci conduca uno vicino all'altro.

By LL





22/02/2012: Trento, 44 anni per i troppi debiti si getta sotto ad un treno.... è salvo.
25/02/2012: San Remo, 47 anni, elettricista si spara.
26/02/2012: Firenze, 65 anni, imprenditore si impicca.
02/03/2012: Ragusa, commerciante tenta di darsi fuoco.
02/03/2012: Pordenone, 46 anni, magazziniere si suicida.
09/03/2012: Genova, 45 anni disoccupato, sale su un traliccio della corr......ente.
09/03/2012: Taranto, 60 anni, commerciante trovato impiccato.
10/03/2012: Torino, 59 anni, muratore si da fuoco.
14/03/2012: Trieste, 40 anni, appena disoccupato si da fuoco.
15/03/2012: Lucca, 37 anni, infermiera ingerisce acido.
21/03/2012: Lecce, 29 anni, artigiano si impicca.
21/03/2012: Cosenza, 47 anni, disoccupato si spara.
23/03/2012: Pescara, 44 anni, imprenditore si impicca.
27/03/2012: Trani: 49 anni, imbianchino disoccupato si getta dalla finestra.
28/03/2012: Bologna: 58 anni, si da fuoco davanti all'Agenzia delle entrate.
29/03/2012: Verona, 27 anni, operaio si da fuoco.
01/04/2012: Sondrio: 57 anni, perde lavoro, cammina sui binari, salvato in tempo.
02/04/2012: Roma: 57 anni, corniciaio, si impicca.
03/04/2012: Catania, 58 anni, imprenditore si spara.
03/04/2012: Gela,78 anni pensionata si getta dalla finestra,riduzione della pensione
03/04/2012: Roma, 59 anni, imprenditore, si spara con un fucile.
04/04/2012 Milano, 51 anni, disoccupato si impicca.
04/04/2012 Roma Imprenditore si spara al petto col fucile La sua azienda stava fallendo.








Pubblicato in data 21/apr/2012 da
DI MARCO CANESTRARI



Mario Monti ci spiega che i suicidi sono pochi. In televisione sentiamo dire che i disoccupati che si suicidano lo fanno perchè sono troppo poco ottimisti, sentiamo dire che il posto fisso è noioso, che i sindacati devono capire che anche i posti statali dovranno licenziare, che i tickets verranno pagari anche dai disoccupati, ecc... Spesso queste provocazioni vengono ritrattate con un: "Sono stato frainteso", oppure, "Mi sono spiegato male", ma
raggiungono lo stesso l'effetto voluto, quello cioè di alzare il polverone arrivando ad un numero enorme di persone abituandole pian piano a digerire nel tempo delle forzature enormi. La nostra economia non si basa su un attenta e ottimizzata gestione delle risorse, anzi, stiamo divorando le risorse della terra, solo per fare profitto. Per soldi stiamo schiacciando le libertà di molte persone. Per i soldi che ci servono a comprare oltre il necessario stiamo trascurando il nostro benessere, la nostra salute. I valori reali come il cibo, la salute, la libertà, la serenità mentale, gli affetti, vengono tutti messi da parte in nome del denaro e del profitto.

Il denaro viene creato e posseduto dalle banche centrali, in gran parte private. I nostri paesi sono sempre più schiavi delle banche che decidono quali capi di governo dobbiamo avere, decidono se dare o no la possibilità alla popolazione di decidere tramite referendum, forzano gli stati a provatizzare tutto ecc.. Viviamo in un sistema ingiusto dove pochi si accaparrano enormi quantità di potere trasformando gran parte della popolazione terrestre in schiavi. I mercati sui cambi e sulle transazioni finanziare raggiungono 10-20 volte il PIL del'intero pianeta. Il denaro si moltiplica esponenzialmente dal denaro. Si crea dal nulla, senza generare una risorsa. Si creano così delle multinazionali con PIL più alòti di intere nazioni. Dei ricchissimi che sono creditori di 10-20 volte il "Pianeta Terra" e una popolazione di poveracci che non potranno mai restituire questo debito. Tutti gli stati saranno costretti a richiedere dei prestiti che le banche finanzieranno aggiungendoci sopra degli interessi, aumentando cosi il debito all'infinito. Il debito non si estinguerà mai! Nei piani alti tutti ne sono a conoscenza. Anche se noi lavorassimo mille ore a settimana, sottopagati, facendo un lavoro che non ci piace, anche facendo immensi sacrifici, pagando diligentemente tutte le tasse il debito non si salderà mai. Bisogna quindi cambiare completamente questo sistema, come farlo?

1. Agiamo con una visione d'insieme, non solo egoisticamente ma con finalità sociali e collettive, perchè se non ci occupiamo del problema globale, il problema globale si occuperà sempre di più di noi promulgando sempre più leggi che anche noi saremo costretti a rispettare con la forza.

2. Non diamo più valore al denaro di quello che ha realmente. Il denaro è una misura di scambio, non una risorsa da cui essere dipendenti per agire. Noi per primi attiviamoci a creare i cambiamenti che vogliamo vedere, senza aspettarci un ritorno in denaro.

3. Impariamo a interpretare, capire e leggere i Media. I Media sono controllati da pochi gruppi economici e hanno un potere immenso nel stabilizzare il sistema e rallentare qualsiasi cambiamento. Facciamo capire a tutti come funzionano i media e impegnamoci a pretendere che i media siano un valore dell'umanità, che abbiano quindi anche una funzione educativa e sociale.


TRATTO DA ASTRONAVE PEGASUS 



ALLEGRIA DI NAUFRAGI
Versa il 14 febbraio 1917
E subito riprende
Il viaggio
Come
Dopo il naufragio
Un superstite
Lupo di mare.
G. Ungaretti

 

martedì 17 aprile 2012

IL LABIRINTO DI ALATRI

Dopo aver letto la trilogia della Maddalena, volevo visitare il labirinto a Lucca e quello ad Alatri. Grazie a questa notizia, ho capito perchè l'anno scorso non ci sono riuscita. In questi giorni mi stavo  di nuovo organizando e cosa dire: FANTASTCO! Un ringraziamento va a tutti coloro che si adoperano alla ricostruzione del "Mondo Dei Giusti".
By LL







Sabato saranno presentati i risultati del restauro dell’affresco con il “Cristo nel labirinto”



Alatri (Fr)
Sabato saranno presentati i risultati del restauro dell’affresco con il “Cristo nel labirinto”Sabato 21 aprile 2012, verranno presentati, presso la Sala Conferenze della Biblioteca Comunale “L. Ceci”, i risultati dell’intervento di restauro dell’ormai celebre affresco con il “Cristo nel labirinto”, eseguito a cura della dottoressa Graziella Frezza, storico dell’arte della Soprintendenza BSAE Lazio. Al termine della presentazione verrà effettuata una visita guidata al manufatto restaurato presso i locali del chiostro dell’ex Convento di San Francesco. A tale proposito, il ricercatore e scrittore Giancarlo Pavat che da anni sta portando avanti ricerche sul misterioso manufatto e che, non solo ha fatto notevoli scoperte in proposito, ma a cui va il merito di ave reso noto a livello europeo l’affresco, ha espresso “Soddisfazione e gioia” per la conclusione dei lavori di restauro. “Sono stato contattato personalmente dall’assessore Carlo Fantini” spiega Pavat “che mi avvertito della fine dei lavori ed invitato sabato 21 aprile alla presentazione dell’affresco restaurato. Ringrazio il dottor Fantini e l’amministrazione alatrense per la gentilezza e cortesia. E’ una grande soddisfazione, inutile negarlo, il fatto che finalmente i lavori siano terminati e che l’enigmatico affresco, unico al mondo, sia stato salvato. Questo era uno degli scopi principali sin da quando, sei anni fa , su invito dell’assessore dell’epoca l’avvocato Costantini, comincia ad occuparmi con le mie ricerche dell’affresco”. Come ricordato dallo stesso ricercatore,l’opera d’arte versava in pessime condizioni ed aveva i giorni contati. “Dobbiamo essere orgogliosi come Italiani per questo restauro e per il salvataggio di un altra delle opere d’arte che rendono unico al Mondo il nostro Paese. Troppo spesso denigrato dai suoi stessi cittadini. Soprattutto in momento di crisi come questo, dobbiamo ricordarci che nessuno può darci lezioni di Civiltà e Cultura” prosegue Pavat “Anche per questo motivo desidero ringraziare tutti coloro che hanno in qualche modo contribuito a questo successo. In primis i precedenti amministratori comunali, il dottor Costantino Magliocca ed il dottor Giulio Rossi per aver creduto nella missione di salvare l’affresco. Senza scordare quelli attuali, per aver proseguito sulla stessa strada. Ma un ringraziamento va pure al dottor Antonio Agostini e soprattutto alla Soprintendenza ed alla dottoressa Graziella Frezza per l’opera di restauro e salvaguardia. Impossibile senza il finanziamento che sono riusciti ad ottenere. Finanziamento che, per stessa ammissione degli Enti preposti, sarebbe stato difficile, se non impossibile ottenere, senza la grande esposizione mediatica che si è riusciti realizzare per il Cristo nel labirinto. E a tale proposito” conclude Pavat “parole di gratitudine vanno a coloro che mi hanno dato concretamente una mano per far conoscere al grande pubblico questo tesoro artistico alatrense. Ovvero gli amici Tommaso Pellegrini ed Adriano Forgione. Quest’ultimo, con il suo staff e la sua rivista Fenix è stato il primo a credere nel valore dell’affresco e nell’importanza delle ricerche che stavo portando avanti, dandone ampio spazio in diverse occasioni (non ultima nel numero di aprile in questi giorni nelle edicole). Infine come non ricordare il programma di Rai2 “Voyager” di Roberto Giacobbo, Un grazie ai suoi autori Davide Fiorani e Valeria Botta e a tutto lo staff”.

martedì 10 aprile 2012

10 APRILE 2012

UNITI FACCIAMO  LA DIFFERENZA




Per Iscriverti Clicca QUI'

LA NASA ANNUNCIA:

Scopriremo una nuova Terra entro 2 anni”
Io penso prima....LL


Entro due anni, il sogno di individuare un pianeta in tutto simile al nostro potrebbe diventare reale. La Nasa è sicura che questa scoperta avverrà entro il 2014. Tanto che uno dei suoi astrobiologi di punta, Shawn Domagal-Goldman, afferma senza timore di smentita:”Potrebbe anche ospitare la vita.”


ENTRO IL 2014 TROVEREMO UN GEMELLO DELLA TERRA?

Ogni giorno che passa, aumenta il bottino dei mondi alieni captati dal telescopio spaziale Kepler. E ogni giorno che passa, aumenta il numero di potenziali candidati ad essere culla di forme viventi. Nel novero compaiono giganti gassosi, altri composti prevalentemente da acqua, pianeti porosi, superTerre bollenti, persino sistemi solari binari e ternari.
Per ora, però, nessun esopianeta davvero gemello del nostro, per dimensione, struttura e giusta distanza dalla sua stella. Nessuno, insomma, che rispetti quella “formula magica” che consente all’acqua di conservarsi allo stato liquido, senza evaporare per l’eccessivo calore e senza congelarsi per il troppo freddo: la cosiddetta “Goldilocks zone” o “fascia di abitabilità”.
Ma la situazione potrebbe cambiare in fretta, come appunto sostiene l’astrobiologo della Nasa che lavora presso il quartier generale dell’Agenzia spaziale americana di Washington. <Io credo che Kepler troverà un pianeta collocato nella “Goldilocks zone” entro i prossimi due anni.> ha detto in un articolo pubblicato sul sito dell’ente. <Saremo presto in grado di puntare il dito verso una precisa stella nel cielo nero della notte e dire: “Eccolo là! Quello è un pianeta che ospita la vita”>.
Anche altri suoi colleghi condividono questa ottimistica previsione, tanto che la Nasa sta già cercando il modo di studiare queste Terre gemelle, una volta che saranno trovate. Un’impresa non semplice, considerando l’enorme distanza alla quale questi piccoli pianeti potrebbero essere (anche migliaia di anni-luce) e la loro scarsa visibilità, dovuta all’intensa luminosità delle loro stelle-madri. Insomma, come vedere delle capocchie di spillo in una distesa infinita… Ma i ricercatori confidano su un approccio indiretto sfruttando la spettroscopia.



IL TELESCOPIO SPAZIALE KEPLER HA SCOPERTO OLTRE 2500 ESOPIANETI


Questa tecnica consiste nell’analizzare la luce solare che “rimbalza” sull’atmosfera di un mondo alieno durante la sua orbita e che costituisce una sorta di “impronta digitale” della medesima atmosfera e dei suoi componenti.
Il modo in cui un esopianeta riflette la luce della sua stella ci rivela tutto di lui, conferma Doug Hudgins, scienziato del team coinvolto nell’attività di Kepler.

Per questo è in via di definizione anche una nuova missione denominata “Finesse”, acronimo delle parole inglesi “Fast INfrared Exoplanet Spectroscopy Survey Explorer” che dovrebbe servire a misurare lo spettro delle stelle e dei loro pianeti in due momenti- quando il pianeta è visibile e quando invece è coperto dalla stella. “Finesse” sarebbe dunque in grado di distinguere e separare la luce fioca del primo, da quella sfolgorante della seconda, rivelando la composizione atmosferica.

Non solo. La Nasa sta anche valutando un nuovo osservatorio chiamato “Tess” ( Transiting Exoplanet Survey Satellite), supportato anche da Google, il cui scopo è scovare mondi alieni nelle nostre vicinanze. Ovviamente, vicini in termini cosmici: “Tess” infatti potrebbe studiare le centinaia di stelle che si trovano entro un raggio di “soli” 50 anni-luce dalla Terra, abbastanza prossimi dunque da poter essere osservate nel dettaglio.

Con strumentazioni più avanzate e sistemi per bloccare il bagliore emesso dalle stelle-madri, questi telescopi di nuova generazione potrebbero non solo trovare un pianeta nella “fascia di abitabilità”, ma anche dirci di cosa è fatta la sua aria, che tipo di nuvole solcano i suoi cieli e magari persino com’è la sua superficie, se ci sono oceani, quanta è la terra emersa e così via, continua Hudgins.


IL GEMELLO DELLA TERRA POTREBBE AVERE FLORA E FAUNA INIMMAGINABILI...

Da parte sua, l’astrobiologo Domagal-Goldman attende a breve grandi scoperte e sorprese ancora più grandi.
Abbiamo trovato realtà così inattese che ormai mi aspetto di rimanere sbigottito. Penso che scopriremo qualcosa di rivoluzionario riguardo al modo in cui la vita interagisce con un altro ecosistema planetario. La natura è molto più varia di quanto non prevedessimo. Le possibilità sono infinite…

SABRINA PIERAGOSTINI

Fonte: EXTREMAMENTE

Ricordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.
ecco il link della pagina: https://www.facebook.com/pages/Pianeta-blu/190882504295322

TRATTO DA: PIANETA BLU NEW