Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica (Hazrat Ali)

Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica (Hazrat Ali) Il prezzo della conoscenza è la responsabilità di condividere (Anonimo)

venerdì 29 aprile 2011

"CERCASI MARITO"

 
Una Donna mette un annuncio sul giornale per trovare Marito.
Il giorno dopo riceve un centinaio di lettere con Su scritto:
 
"Ti lascio il mio...."
 

mercoledì 27 aprile 2011

CLOUD COMPUTING:

Internet è alimentata da "energia sporca".
Ecco le peggiori aziende della Rete




Vi siete mai chiesti con quale energia vengono alimentate le nostre attività sulla rete? Bene, è il momento di farci questa domanda, perché – stando ai dati pubblicati nell’ultimo rapporto di Greenpeace, dall’emblematico titolo “How Dirty is Your Data?” – la rapida crescita delle attività su internet va di pari passo con un impatto ambientale sempre più accentuato e insostenibile, dato soprattutto dal ricorso al carbone, usato proprio per alimentare la crescita della Rete.
Secondo lo studio di Greenpeace infatti, che evidenzia un aumento dell’impatto ambientale di Internet e analizza le scelte operate in materia di energia dai principali player dell’Information Technology (IT), ci sono alcuni casi virtuosi, come Yahoo!, Akamai e Google, che come abbiamo visto recentemente, tende ad investire nelle energie rinnovabili. Ma la maggior parte delle realtà dell’IT, per alimentare le attività in rete, usa il carbone.
Greenpeace è arrivata a queste conclusioni misurando la grande quantità di elettricità che alimenta le attività online e dimostra come l’industria dell’IT, nonostante alcuni rari casi, stia sostanzialmente ignorando l’idea di alimentare le infrastrutture telematiche con fonti rinnovabili. E in molti casi c’è addirittura un atteggiamento reticente e ostile nei confronti di chi chiede di rendere pubblici i propri consumi energetici.
Ma quali sono le aziende più  “carbonivore”, che ricorrono alla fonte fossile più inquinante e dannosa per alimentare i propri data center? Ecco la nefasta classifica secondo Greenpeace delle aziende su cui viaggiano i dati più "sporchi" calcolata in base alla percentuali di elettricità utilizzata proveniente da centrali a carbone sulla totalità dei consumi:
  • Apple                   54.5%
  • Facebook             53.2%
  • IBM                      51.6%
  • HP                        49.3%
  • Twitter                 42.5%
  • Google                 34.7%
  • Microsoft              34.1%
  • Amazon                28.5%
  • Yahoo!                 18.3%
  • N.D.LuisLuce: Penso che per il vero progresso, la praticità deve andare sotto braccio "anche" con il rispetto!! 



Al primo posto troviamo Apple, seguito da Facebook (contro cui l'associazione dell'arcobaleno si è accanita con diverse campagne di sensibilizzazione ultima delle quali ha stabilito il Guinness dei primati per la quantità di commenti ricevuti) , seguono IBM, HP, Twitter, meglio con percentuali che scendono sotto il terzo Google e Microsoft; troviamo poi, i più virtuosi, Amazon e Yahoo!.
Crediamo che gli utenti della Rete abbiano diritto di sapere, quando fanno un upload o caricano un video, se la loro attività contribuisce ad alimentare le ceneri tossiche della combustione del carbone, a surriscaldare il pianeta, a mettere in conto per il futuro nuove Fukushima o se invece poggia su un’energia pulita” - ha detto Gary Cook, IT Policy Analyst di Greenpeace.
Molte aziende dell’IT – ha commentato Andrea Boraschi, responsabile della campagna Energia e Clima di Greenpeace Italia -  stanno investendo, in materia di consumi energetici, solo sull’efficienza. Ma lo sviluppo della Rete e l'innovazione non possono prescindere da una chiara scelta in favore dell'elettricità pulita. I grandi player di Internet  - Yahoo! è in tal senso un esempio virtuoso, Facebook uno pessimo - devono staccare la spina al carbone, alle fonti fossili e al nucleare e alimentare i loro data center con energie rinnovabili”.
Verdiana Amorosi

Tratto da GREENME

AVANTI IL PROSSIMO

martedì 26 aprile 2011

LIBERA L' ABBRACCIO Roma 25 Aprile 2011

Dedicato a Tutti Voi, perchè l’Energia Liberata non ha Tempo né Spazio e Voi Possiate Esserci…♥COMUNQUE♥

“NON ASPETTARE IL CAMBIAMENTO, FANNE PARTE”








E quando a muoversi è l'Energia del Cuore, anche l'Abbraccio non ha ETA' nè CONFINI






 GRAZIE ANDREA ♥♥♥

Andrea Pietrangeli



Abbracci in regalo
di Donatella D'Acapito

In Piazza del Popolo il 25 aprile si festeggia così: con le braccia aperte ad accogliere chi passa. Fra stupore e timore, alla fine, l'abbraccio diventa contagioso.
Se il cielo è grigio, ci pensano i Free Hugs a colorare la giornata. Abbracciatori liberi. Bambini, adulti, anziani che si sono dati appuntamento alle 11 e che regalano abbracci. La prima reazione di passanti e turisti è di perplessità: ci si guarda attorno, si cerca di capire chi o cosa c'è dietro. Soprattutto capire cosa succede dopo che l'abbraccio è stato regalato. E non succede nulla: nessuno che fa firmare petizioni, moduli; nessuno che vuole iscrivere l'abbracciato ad un gruppo o ad una associazione. In realtà, però, qualcosa accade. Perché chi è stato abbracciato, se ne va con un sorriso ed è disposto a regalare un abbraccio a sua volta. I migliori sono i più piccoli che, privi di sovrastrutture, chiedono ai genitori di poter rimanere.
Andrea Pietrangeli, organizzatore dell'evento "Libera l'abbraccio", spiega come è nata l'idea: "Abbiamo preso spunto dai Free Hugs americani, dove le persone scendono in piazza e scambiano abbracci liberi con i passanti. Abbiamo fondato un gruppo su Facebook, che si chiama The Positive Trail Group, e abbiamo organizzato questo evento. Dovevamo essere circa duemila, ma la pioggia ha scoraggiato qualcuno. Però ci sono persone che vengono da Varese, Napoli, Livorno".
Che la data sia casuale, non convince, perché ieri era l'anniversario della Liberazione. Andrea spiega: "Quello che stiamo facendo è un mettersi in gioco, è un abbassamento delle barriere. Nella giornata della Liberazione, liberare l'abbraccio vuol dire aprire le porte a un uomo nuovo, che condivide ed accoglie l'altro con meno diffidenza. Il nostro vuole essere un messaggio di fratellanza".
Siamo quasi tre milioni di persone e stentiamo a guardare in faccia chi non conosciamo. Di salutarci, poi, non se ne parla, ché il saluto è diventato un atto sospetto. Forse siamo stanchi di tanta diffidenza diventata necessaria. Gli abbracci fanno bene. Ieri qualcuno lo ha provato.

Roma, 26 aprile 2011 ROMA CHE VERRA'

ARTICOLO IN COSTRUZIONE By LuisLuce

lunedì 25 aprile 2011

ABBRACCIO SENZA ETA'

Quando a muoversi è l'Energia del Cuore,
anche l'Abbraccio non ha ETA'!
By LuisLuce



LIBERA L'ABBRACCIO


Il 25 APRILE 2011, ricorrenza della Liberazione, vedrà una grande manifestazione di Rispetto.
La semplice voglia di stare insieme e la potenza della Condivisione, senza bandiere, senza dogmi, senza religioni.
Esseri umani che ritrovano la loro condizione nel Rispetto e nell'Accettazione. Non c'è un'altra occasione come questa. Siamo tanti e sempre più forti. Un abbraccio liberatorio che spalanca...
le porte all' Uomo Nuovo.

NON ASPETTARE IL CAMBIAMENTO, FANNE PARTE

Ti Aspetto A Roma in Piazza del Popolo
Con Braccia grandi grandi e un Cuore a Tutto Tondo
By LuisLuce

SII TU L'EVENTO!!







domenica 17 aprile 2011

ETERNITY

 






Il vero amore non muore mai. Non conosce stagioni: le ore, i giorni, gli anni sono soltanto frammenti di stelle spente, brandelli di tempo. Il cuore è come un uccello in grado di vedere il cielo mentre vola silenziosamente nell'immensità del deserto. Migra in quella solitudine per andare incontro a chi ha bisogno d'amore.

Quando l' amore è vero e sincero scavalca le montagne, la vastità del cielo e del mare. Nessuna esperienza umana è superiore alla sua forza. L'occhio dell'amore riesce a leggere fra le righe degli attimi fuggenti e la sua energia si irradia ovunque.

Si deve amare soltanto per amore, si deve amare sempre... per l'eternità.

Romano Battaglia da Come è dolce sapere che esisti






Eternity "Verso una Consapevolezza Superiore"

Il tempo terreno tende ad imbrigliare l'Anima e non la lascia fluire, relegandola a stati d'animo catalogati.Tu non appartieni al tempo nè allo spazio, ma soltanto alle emozioni, le mie e le vostre.

Ogni volta che alzi lo sguardo e ti perdi nel cielo o abbassi lo sguardo e tocchi la terra, sai che puoi volare con l'Anima dove Tutto E', e camminare a piedi nudi nella tua realtà, la Vita è cogliere l'Essenza

Se ciò che hai letto ha svegliato dentro di te una risposta e la tua anima brama di ricevere ancora di più, allora tu sei pronto per quanto segue.

Ma se tu discuti ancora, o ti ribelli all'apparente pretesa di autorità divina con cui qui ti si parla, e il tuo intelletto ti dice che si tratta solo di un nuovo tentativo per sedurre la tua mente con scaltri suggerimenti e sottile sofistica, allora tu non avrai beneficio da queste parole; poiché il loro significato è finora nascosto alla tua coscienza mortale e la mia parola deve giungere a te per altre vie e sotto altre forme.

Io veglio e aspetto che tu sia stanco delle tue follie, delle tue vane brame, ambizioni e rimpianti, sapendo che tutto verrà a suo tempo. Allora ti volgerai a me scoraggiato, vuoto e umile, e mi domanderai di prendere il comando, senza sapere che sempre io fui che ti condussi.

Io sono l'Intimo, lo Spirito, la Causa animatrice dell'essere tuo, di tutta la vita, di tutte le cose viventi visibili e invisibili e non c'è nulla che sia morto, poiché io, l'Uno impersonale, sono tutto ciò che esiste. Io sono infinito e sconfinato; l’Universo è il mio corpo; tutta l'intelligenza che è in esso emana dalla mia Mente; tutto l'amore che vi è fluisce dal mio Cuore; tutta la forza che vi agisce non è che la mia volontà in azione.

La triplice forza, che si manifesta quale tutta la Sapienza, tutto l'Amore. tutta la Forza o, se preferisci, come Luce, Calore ed Energia; ciò che mantiene tutte le forme ed è dentro e dietro tutte le espressioni e tutti gli aspetti della vita, siano essi creativi, coesivi o distruttivi, non è che la manifestazione di me stesso nell'atto e nello stato di Essere.

Io non sono il tuo intelletto né il tuo corpo e questo messaggio è per insegnarti che tu e Io siamo Uno. Le parole che dico qui e il principale scopo di queste istruzioni è di svegliare la tua coscienza a tale grande fatto.

sabato 16 aprile 2011

FABIO GHIONI NEW:



 


Sulle prime pagine finisce solo ciò che vuole il Sistema

 – Intervista a L’Infiltrato leggi tutto qui

Sulle prime pagine finisce solo ciò che vuole il Sistema – intervista a L’Infiltrato



di Andrea Succi
Hai scritto che “la principessa  Kaoru Nakamaru racconta di come, ai tempi della presidenza Clinton, la famiglia di Al Gore l’avesse informata di un piano per eliminare gran parte della popolazione mondiale diffondendo pandemie attraverso i vaccini.” Un po’ quello che si pensa sia successo con il virus suino. Non pensi siano teorie cospirazioniste?

Se certe parole vengono pronunciate da una persona riconosciuta da Newsweek, nel 1973, come la migliore intervistatrice del mondo, da una persona imparentata con la famiglia reale, che effettivamente ha intervistato i soggetti di cui parla, sai com’è, un pelino di credibilità gliela do anche. Perlomeno ci rende nota la sua opinione o quello che lei dice di aver sentito.

Commissione Trilaterale, Gruppo Bilderberg e CFA: che idea ti sei fatto? Secondo il giornalista investigativo, ex KGB, Daniel Estulin sono loro che governano il mondo.

Ma mica solo secondo lui sono loro che governano il mondo! Guarda, nella mia esperienza ho avuto delle richieste che mi confermano questa tesi, però non ti posso specificare nulla.

Vaccini, pandemia e governi ombra mondiali: parla la principessa Nakamaro leggi tutto quì


Vaccini, pandemia e governi ombra mondiali: parla la principessa Nakamaro



La principessa Kaoru Nakamaro racconta di come, ai tempi della presidenza Clinton, la famiglia di Al Gore l’avesse informata di un piano per eliminare gran parte della popolazione mondiale diffondendo pandemie attraverso i vaccini. E di come, in quella occasione, avesse conosciuto senza saperlo i leader della  Commissione Trilaterale, del  Gruppo Bilderberg e del  Council on Foreign Affairs. Ovvero le organizzazioni internazionali di cui fanno parte banchieri, uomini d’affari e politici e che, secondo alcuni, costituiscono tre veri e propri governi-ombra mondiali.

LIBERA L'ABBRACCIO - ROMA 25 APRILE 2011

Il 25 Aprile, ricorrenza della Liberazione, vedrà una grande manifestazione di Rispetto.

La semplice voglia di stare insieme e la potenza della Condivisione, senza bandiere, senza dogmi, senza religioni.
Esseri umani che ritrovano la loro condizione nel Rispetto e nell'Accettazione.
Non c'è un'altra occasione come questa.
Siamo tanti e sempre più forti.

Un abbraccio liberatorio
che spalanca le porte all' Uomo Nuovo.






Il 25 APRILE, ricorrenza della Liberazione, al grido di

"NON ASPETTARE IL CAMBIAMENTO FANNE PARTE"

 
Migliaia di Giovani scenderanno in piazza per
un appuntamento spontaneo di cuori liberi
   Non c'è un'altra occasione come questa!
Nato su Facebook, l’evento cresce di giorno in giorno.
Un abbraccio liberatorio che spalanca le porte all' Uomo Nuovo,  e che riprende la tradizione dei “Free Hugs”  che già hanno fatto il giro del mondo, di cui si possono vedere numerosi estratti su youtube.
La giornata sarà seguita da numerosi media tra cui la presenza  di CAPITAN VENDOSA da Striscia la Notizia, IL MESSAGGERO,  le telecamere di RAIUNO e tutti gli altri media che stanno per essere contattati e sensibilizzati dall’ufficio stampa creato appositamente per questo primo appuntamento romano del 25 aprile.
I partecipanti  coinvolgono i passanti in grandi abbracci di condivisione.
Il guinness dei primati con i loro giurati, sarà presente per registrare quello che sarà il più grande abbraccio del mondo.
Un messaggio dal cuore dell’Italia che parte dai ragazzi romani e non solo.
Il tutto vedrà un grande palco nella piazza con musica e concerto del gruppo romano dei TIENNETTI’ (ART CAFE’) e altre esibizioni e spettacoli in fase di programmazione.
Dietro l'organizzazione c'è lo studio romano STONE GRAFICA che, oltre a provvedere alle grafiche della manifestazione, si impegnerà nella programmazione di una campagna pubblicitaria mirata con annesso ufficio stampa.
I mezzi di comunicazione, oltre al già citato facebook saranno i giornali e i media televisivi. Inoltre ci sarà una nutrita distribuzione di volantini dell'evento, un'affissione di circa 2000 locandine nei punti più visibili della città e il giorno dell'evento sono previste distribuzioni di
t-shirt e gadget.  



Organizzatori:
Andrea Pietrangeli 335.6528408 leggi quì un suo articolo molto significativo
Stone grafica 06.45556640 Pagina Ufficiale

NON ASPETTARE IL CAMBIAMENTO FANNE PARTE

Ti Aspetto A Roma in Piazza del Popolo
Con Braccia grandi grandi e un Cuore a Tutto Tondo
By LuisLuce

LusLuce collabora per la co-creazione dell'evento.
Scrivetemi all' indirizzo e-mail luisluce62@hotmail.com


Contributo Dell' ASTRONAVE PEGASUS


















venerdì 15 aprile 2011

IO SONO ESATTAMENTE QUELLO CHE "SONO" !!

  


Non sono cittadino di nessun posto, non ho bisogno di documenti e non ho mai provato un senso di patriottismo per alcun paese, ma sono un patriota dell'umanità nel suo complesso.

Io sono un cittadino del mondo. 
Charlie Chaplin

ACCORDARSI AL PIANO DIVINO



Solo la luce che uno accende a se stesso,
risplende in seguito anche per gli altri.

Amati Fratelli e sorelle di viaggio, con questo articolo intendo interrompere il mio “silenzio” volontario, silenzio per modo dire perché il mio lavoro mai si arresta, è sempre in continua crescita e in continua espansione.
Ma chi mi segue già da un po’ di tempo probabilmente si sarà accorto che ho postato deliberatamente due articoli “vecchi”, quelli a mio avviso, che ancora, e forse più di prima, rispecchiano l’energia e i tempi che stiamo vivendo.
Se ri-postassi tutto ciò che ho scritto, tutto sarebbe ancora attuale, in linea perfetta con i cambiamenti che stanno avvenendo fuori e dentro di noi.
Questo non significa che nulla si è mosso, anzi ci stiamo letteralmente catapultando nella nuova dimensione senza neanche rendercene conto, tutto è in accelerazione strepitosa, spinta che avviene  anche dalle energie potentissime scaturite dagli ultimi avvenimenti “terrestri”, leggi CATASTROFI.

Non è certo un caso che l’arrivo dell’ONDA DELL’UNITA’ MAYA, abbia coinciso con il cataclisma avvenuto in Giappone.  E come ben sappiamo se “ il minimo battito d’ali di una farfalla è  in grado di provocare un uragano dall’altra parte del mondo, è semplice immaginare cosa può provocare nelle nostre vite, e in tutto il pianeta, un evento di cosi tale proporzione.

Come già ripetuto in diversi articoli, (appunto), tutto è SEMPRE in ordine Divino, tutto ha sempre un senso, e chi si è lasciato coinvolgere emotivamente da tutta questa faccenda  deve arrivare a comprendere che l’azione dei cataclismi è NECESSARIA per purificare la terra non solo a livello fisico, ma anche a modificare il corso della storia di questo pianeta e dell’umanità OSPITE a favore di un disegno più grande, più vasto, di cui non possiamo minimamente sospettare la portata.
Quindi, eccoci qui Fratelli amati, sempre più in balia di questa spinta interiore fortissima che  ci fa sentire sempre in costante pressione, in costante tensione e  in costante crescita.

Attraverso i canali che conosciamo bene di divulgazione,come facebook o siti che si interessano del cambiamento, vengo spesso a conoscenza dello stato in cui si trova ora la maggior parte della coscienza degli esseri umani. Seguo molte anime che si stanno risvegliando, e ovviamente la chiamata al risveglio ora non può essere  più una dolce melodia sussurrata,non c’è  tempo,  ora prende le forme di una campana enorme che rintocca con tutta la sua potenza facendo vacillare le menti di questi cari ritardatari.

Un vero e proprio terremoto interiore.

L’ impressione che ne scaturisce dalla lettura di questa mole di informazioni, e i contatti con cui interagisco, mi fanno comprendere che ancora manca, nonostante una sincera ricerca della verità, aderenza interiore, chiara e lucida visione interiore, equilibrio e centratura.
Mi spiego meglio.
Se l’obiettivo della vostra anima è quello di ascendere insieme alla terra nella nuova ottava di creazione, la prima cosa che dovete imparare a coltivare è questo : IMPERSONALITA’
Il dono dell’impersonalità non va confuso con la freddezza, chi vive nell’impersonalità non ha rinunciato alla sua personalità. Sembra un paradosso ma non lo è.
La personalità è basata sui tratti distintivi della propria anima-essenza che serve ( dal verbo servire, essere utile!) all’essere umano su questo piano per ri-creare e co-creare le condizioni necessarie allo sviluppo animico che lo aiuterà a tornare a “casa”.

L’impersonalità invece, è il grande dono di non lasciarsi coinvolgere emotivamente da nulla, nulla ti tocca, nulla ti sfiora, perché SAI che tutto ha una significato che si erge al di sopra della nostra comprensione terrena.
Anche lottare e postare tremila link che contengono vibrazione di rabbia, ingiustizia e sdegno non serve, (quindi non è utile), NON serve il PIANO, anzi lo rallenta!

E’ giusto certo denunciare, o meglio INFORMARE, ma è deleterio giudicare l’avvenimento in sé.
Facendo cosi il PIANO rallenta la sua corsa verso il traguardo di luce a cui tutti aspiriamo. Quindi ripeto, cominciate a  praticare l’arte dell’impersonalità dalle piccole cose, non so, una discussione al lavoro, un conflitto tra amici, può essere abilmente evitato da una mente tranquilla che non sente più il bisogno egoico di lasciarsi coinvolgere.
Ripeto non è freddezza, non confondete, questa è l’arte dell’empatia, della vera comunione, della vera compassione che ci rende osservatori consapevoli.
State all’erta e ben svegli, perché dietro messaggi apparentemente nati per informare, ci sono, abilmente mascherati, messaggi  fuorvianti, che portano i lettori e i meno esperti a far nascere in loro sentimentalismi ed emozioni, come la pietà per esempio,che sortiscono invece l’effetto sbagliato.
L’oscurità gioca molto in questo modo, vi prende in giro, vi causa un sentimento di frequenza vibratoria che non appartiene al cuore, per appropriarsi della vostra capacità di fare discernimento.
Vi invito a riflettere e a fare chiarezza.
Altra cosa fondamentale oltre all’impersonalità, è l’AUTORESPONSABILITA', sono ancora troppe  le anime intrappolate in quella che io definisco la “comodità” dell’essere umano.

Tante volte ho scritto sull’autoresponsabilità, fiumi di parole…. le parole non bastano, i libri non bastano, i corsi, i seminari, le conferenze non bastano.
Vi siete chiesti il perché?? Il perché risiede nelle vostre relazioni, sono le relazioni a dover essere guarite e in primis la relazione con voi stessi.

E’ ora che cominciate ad assumervi veramente il comando della vostra incarnazione, e la responsabilità del rapporto che avete con voi stessi.
Non lo sottovalutate, perche i problemi mondiali sono causati dalle pessime relazioni umane e ovviamente, dal momento che 2 +2 fa 4, è anche vero che se ho un’ ottima relazione con me stessa, di conseguenza tutte le relazioni che avrò saranno ottime!

 E’ veramente questione di scelta, io faccio scelte tutti i giorni, tutte le ore, tutti i momenti, ogni momento è buono per ascoltarsi , per amarsi, per ridere, per scherzare, ogni momento è unico, ogni momento contiene una magia, un mistero che solo voi potete decifrare e svelare. 

Non vi rendete conto che la magia vi fa compagnia da sempre e voi non la vedete, non sono le navi spaziali che vi salveranno da voi stessi, che vi faranno sentire in pace e in armonia con voi stessi.

Dovete sanare voi stessi, guarirvi… amandovi, amando tutto ciò che siete, siete voi che dovete dare il permesso  al cambiamento di trasformarvi, di elevarvi.

Neanche l’arrivo dei Fratelli maggiori sarebbe in grado di farvi sentire il calore che cercate.
Anche questa è un’illusione.
Dovete imparare a stare bene ORA, a godere dell’ ORA, sapendo molto bene che il PIANO si dispiega in tutta la sua magnificenza e che il miglior modo per sostenerlo e per contribuire alla sua riuscita è celebrando voi stessi in tutto ciò che fate e in tutto ciò che siete.

Altra lezione fondamentale, l'AUTOACCETTAZIONE, che ha come base l’amore per se stessi, per quello che creiamo,e per la creazione, di cui siamo spettatori e  protagonisti nello stesso momento.
Accettare che le lezioni che ci si affacciano nella vita sono necessarie alla nostra crescita e create dal sé superiore per permetterci di avanzare in questa difficile scuola.

AUTOOSSERVAZIONE: osservatevi durante la giornata senza giudicare ciò che osservate.
E’ importante questo per elevarvi con grazia senza strattoni, osservare come vi sentite rispetto a qualcosa o a qualcuno è un lavoro esoterico molto potente.
Osservatevi con amore e compassione sapendo che se qualcosa vi disturba ancora, è perche fate resistenza al cambiamento, voi dovete cambiare pelle, e farlo fa un po’ male, vi assicuro.
 Osservate i miglioramenti con voi stessi, con le persone che vi sono accanto, usatelo come metro per comprendere a che livello siete del percorso, se vi state prendendo in giro o cominciate ad avanzare speditamente.

AUTODISCIPLINA: essere sul SENTIERO DELLA PROVA ( come lo chiamano i Maestri), è FATICOSO, richiede FORZA, DISCIPLINA ( NON fanatismo), visione chiara, lucidità mentale, gestione dell’emotività, una persona fortemente emotiva anche se ha un proposito spirituale forte può essere frenato proprio da un eccesso emotivo non controllato, non disciplinato.

Tutto questo lavoro va fatto costantemente, è vero anche che non è per tutti, io mi sto rivolgendo qui a chi INTENDE realmente fare un percorso di crescita interiore serio,senza fronzoli, senza passioni per il fenomenologico o  psichismo inferiore, che ribadisco per l’ennesima volta, NON E’ INDICE DI CRESCITA SPIRITUALE.

LA VERA CHIAVE per l’ascensione sta nella vostra LUCE, nella vostra vibrazione, come una farfalla è attratta dalla luce più chiara, così  gli esseri di luce che servono il Piano vi sceglieranno in base alla vostra Luce e al vostro splendore, non sarà quello che fate che attirerà gli sguardi della Gerarchia su di voi, bensì quello che da VOI EMANA.

Ricordiamo che ciascuno di noi viene riconosciuto dalla radiosità della propria luce.
Questo è un fatto occulto.
Più sottile è il tipo di sostanza che costituisce i nostri corpi, più fulgida risplende la luce interiore.
Luce è vibrazione, e il grado dei discepoli viene stabilito in base alla misura di vibrazione.

Perciò, nulla potrà impedire il progresso dell’uomo che si dedichi alla purificazione dei suoi corpi.
Con il procedere dell’affinamento la luce interiore risplende sempre più vivida e infine, quando nei corpi predomina la sostanza atomica, grande è la gloria dell’uomo interiore.

Noi veniamo dunque tutti classificati, se possiamo usare tale termine, secondo l’intensità della luce, la frequenza della vibrazione, la purezza del tono e la limpidezza del colore.
Quale sia il nostro Maestro dipende quindi dal grado a cui ci troviamo. Il segreto risiede nell’affinità di vibrazione.

È stato detto più volte che quando la richiesta è abbastanza intensa, il Maestro si rivela.
Costruendo con le giuste vibrazioni e intonandoci con la giusta nota, nulla
può impedirci di trovare il Maestro

(Iniziazione umana e solare)



Comprenderlo è importantissimo, perché se incarnate questo semplice concetto, tutto il resto passa in secondo piano..
Se operate per la luce, e nella luce disinteressatamente la vostra vibrazione salirà vorticosamente in maniera rapida e anche indolore.

Per cui, cari, cari Fratelli, non perdete più tempo, non vi dilungate in chiacchiere, a volte è meglio scegliere il silenzio che fare tremila discussioni che vi abbassano l’energia, è meglio stare “soli” nella vostra stanza, che parlare a  persone che non vi vogliono ascoltare.
E’ meglio fare una passeggiata al bosco interagendo con le energie elementali e andando “dentro”, che passare l’ennesima domenica al solito congresso informativo di cose dette e ridette.

Ma non vi siete stufati? Non siete annoiati? Non ne avete abbastanza?

Possibile che ancora deve fare risalto la notizia dell’ennesimo ufo avvistato, come se ancora fosse un fenomeno e non una realtà affermata.
Finche farà scalpore la notizia dell’ultimo disco volante avvistato, vuol dire che ancora siamo lontani dalla verità.

Concludo dicendovi amati, che da ora in poi, se prima eravamo proiettati come palle da bowling su una pista in discesa, ora la pista è diventato uno stargate, un buco spaziotemporale dove viaggiamo a velocità inimmaginabile e viviamo tante realtà contemporaneamente.

Scommetto che molti di voi spesso hanno la sensazione di star vivendo in più dimensioni, piano, piano state alzando il velo, a gradi, con i suoi tempi, ritrovate le vostre capacità sopite multidimensionali.
Questo accade naturalmente non c’è bisogno di nessuna tecnica ne attivazione, va di pari passo con la vostra evoluzione, più aumenta la luce, più dentro di voi si attivano codici ascensionali.
Date fiducia a questo processo, non lo forzate, non abbiate fretta, un circuito è una cosa delicata, estremamente delicata.

Fate un passo per volta, solo uno per volta.
E, soprattutto CONVERSATE CON VOI STESSI, state in vostra compagnia…

Vi abbraccio nella luce infinita dello spirito e  ringrazio tutti coloro che mi aiutano a diffondere questi messaggi e specialmente tutti coloro che mi aiuteranno aiutandosi:-)
Augurandovi Buon Lavoro, mano nella mano, uniti in amore e Fratellanza, certi del PARADISO che stiamo creando.
Alla prossima

Iside da PILASTRI DI LUCE

N.D. LuisLuce:

"NOI SIAMO QUELLI CHE STAVAMO ASPETTANDO"

sabato 9 aprile 2011

"AIUTATE LA TERRA, LA TERRA E' IN PERICOLO"

Le interviste del Project Camelot
Dolores Cannon: Convoluted Universe


http://projectcamelot.org/dolores_cannon_med.jpg

….Quindi partì la chiamata per i volontari:

"Aiutate la Terra, la Terra è in pericolo.
" Ora queste persone sono arrivate dagli anni '40 in poi e primi anni '50.
Sono arrivate sulla Terra, ma non conoscono il loro proposito. Sembrano come gli altri, sono totalmente umane, hanno i loro problemi.
Non sono ET. Non hanno antenne, ma anime ET.
Ecco la differenza.
Ecco la cosa difficile da capire per le persone, perchè la vostra anima, non è solo in un corpo umano, può viaggiare.
Siamo tutti stati ET.
Abbiamo vissuto tutti in altre dimensioni. Continuiamo a passare da corpo a corpo.
…erano su astronavi e altre dimensioni e pianeti. … "

Continua la Tua lettura sull ' ASTRONAVE PEGASUS '

Un Saluto a Tutto L' Equipaggio di Terra
By Consigliere LuisLuce







SAGA-DOCET

Chi ha orecchie per intendere intenda ...

A chi sa intendere, poche parole bastano ....
By LuisLuce




MEDITAZIONE E SCIENZA....

Se Permettete, Ci vien da Ridere

Venerdì 8 Aprile 2011
Tratto da: NETWORKED BLOGS



Complimenti! Con un tempismo degno di nota, è apparsa ieri su tutti i giornali una notizia “clamorosa”: secondo La Repubblica «quando il dolore è troppo forte basta un’ora di meditazione. La capacità di concentrare la propria mente e liberarla dai pensieri negativi, infatti, avrebbe il potere di ridurre l’intensità del dolore fino al 40%. Non solo, abbasserebbe del 57% anche quella sensazione spiacevole che segue la sofferenza».
La notizia proviene da uno studio condotto dai ricercatori del Wake Forest Baptist Medical Center di Winston-Salem (Usa), e continua spiegando che la pratica della meditazione agisce sul “cingolo anteriore, l’insula anteriore e la corteccia fronto-orbitale”, con straordinari effetti analgesici.
In realtà, la vera novità è questa pappardella su come certe frattaglie del cervello emettano segnali che le nostre macchinette sono in grado di registrare, visto che gli effetti della meditazione sono perfettamente descritti nei Veda, compilati qualcosa come “solo” cinquemila anni fa, sulla base di una conoscenza che ne vanta ben più del doppio.



E ci fermiamo qui, per non citare gli Yoga Sutra, qualche migliaio di Upanisad e il Tantraloka, nonché la sterminata letteratura buddhista, che descrive stati della mente di una sottigliezza tale da mandare “fuori scala” ogni moderno strumento di indagine, governato dai supercomputer.
Lasciamo dunque che gli scienziati continuino a documentarsi sulle loro autorevoli riviste, ignorando tutto il resto, e sottolineiamo un paio di punti.
Innanzitutto, la considerazione che la meditazione “faccia bene” perché attenua il dolore («più della morfina o altri antidolorifici, che di solito riducono il dolore di circa il 25 per cento», secondo La Stampa) per un vero praticante è a dir poco ridicola. Sarebbe come dire che fare l’amore è una terapia consigliabile perché stimola la circolazione…


La meditazione è molto, molto di più. Per non farla lunga, è l’unico modo per emanciparsi dalle leggi meccaniche che regolano la vita della nostra specie (proprio quelle leggi che gli scienziati studiano, credendo ingenuamente di poter arrivare a controllarle, utilizzando mezzi che rispondono alle stesse leggi…).
Ed è una cosa seria, terribilmente seria, che può portare l’essere umano a comprendere quelli che di solito vengono etichettati come “misteri”. Morte compresa. Considerarla alla stregua di un farmaco è a dir poco svilente (oltre che riduttivo).
In secondo luogo, gli organi di stampa riportano che l’esperimento è stato condotto «su 15 volontari sani che non avevano mai meditato. Ogni partecipante ha seguito quattro incontri di 20 minuti ciascuno in cui ha imparato a respirare e liberare la mente».


Veramente ci vogliamo credere? Quindici neofiti, attraversati dall’uragano di pensieri, tensioni, paure e condizionamenti che ognuno di noi oggi vive, in quattro sedute da venti minuti (!) hanno ridotto il dolore del 40 e 57 per cento… Se è vero, allora un centinaio di persone che conosco, che sono in grado di meditare per più ore di fila tutti i giorni, probabilmente – come si vede nei film – potrebbero essere crivellati di proiettili senza fare una grinza!


Non siamo ridicoli. Ancora una volta, manca l’approccio. Di nuovo, si considera l’esperienza attraverso uno scopo utilitarista, una visione parziale, uno studio parcellizzato e privo di apertura mentale.
Così, non si fa altro che dare spazio a tutti quei ciarlatani che propongono la meditazione un tanto al chilo, e ci invadono di “corsi” e vuoti “OM” inconsapevoli, sostituendo la posa alla pratica, la spiegazione all’esperienza, la forma alla sostanza.
Così, la meditazione diventa una macchietta come un’altra, ridicolizzata negli spot e nell’informazione fintamente interessata, senza mai essere riconosciuta per quello che è.
Uno strumento di liberazione.
 

Articoli Correlati:

venerdì 8 aprile 2011

LA LEGGE DI ATTRAZIONE

" IN AZIONE "


N.D. LuisLuce

Per creare questa immagine ho preso spunto da un esperienza vissuta in autostrada.
Mentre stavo per compiere un sorpasso, mi accorsi che l'autocarro furgonato, portava scritto sul portellone posteriore la scritta che ho utilizzato quì nell'immagine.
Senza rendermene conto e per riflesso incondizionato, mentre lo superavo, mi sono ritrovata ad augurargli: AMORE, FORTUNA, SALUTE.....

Quindi stampandola la possiamo utilizzare dovunque.
Pensate che il tipografo dove l'ho fotocopiata ne ha voluto una copia da mettere sulla porta dell'entrata... "Buongustaio" E Voi? Che uso ne farete?

By LuisLuce

giovedì 7 aprile 2011

NOTIZIE CHIMICHE - RADIOATTIVE DA ROMA

SMISURATO APPELLO


http://www.alcamo.it/public/foto_articoli_big/La_curiosit%C3%A0_di_una_mente_complottista_2.jpg

Tratto da: FRESKIES OVER-BLOG

Amici, patrioti e non, esseri umani,
dopo anni di ricerca mi accorgo di non trovare risposta plausibile alle operazioni di inquinamento intenzionale del pianeta Terra. L’introduzione dei sementi geneticamente modificati, le scellerate scelte sull’energia e sul trattamento dei rifiuti e, a monte, le pazze scelte sulla produzione di massa e sui tenori di vita fuor di misura di parte della popolazione mondiale non hanno giustificazioni nella ricerca del solo profitto. Una ‘mano’ opera sul nostro ecosistema ed è una mano indifferente agli umani destini.
La capitale del nostro paese è da due giorni sotto un’enorme pressione chimica ed elettromagnetica.


Le ‘scie chimiche’ ci funestano da decenni ma in questi giorni sono gestite in modo delirante, complice l’ottusa indifferenza della popolazione che in parte (e solo piccola parte!) scagiono perché costretta a vivere in un modo innaturale e masochistico, in un inganno opprimente e sotto l’attacco di sostanze nocive alla sua sfera fisica ed intellettuale. Lo smodato uso di farmaci antidepressivi è associabile, a mio parere, agli effetti combinati dei veleni rilasciati in atmosfera dagli aerei tanker (in primis il Bario e suoi derivati) e dagli stimoli sensoriali negativi propagandati dai media che diffondono colpevolmente la cultura pop europea e statunitense in mano, per la quasi totalità, al satanismo internazionale globalista. Non dimentichiamoci l’azione delle banche centrali (private!) che, attraverso il controllo dei soldi e del valore delle materie prime, inficia le nostre economie riducendoci in una dimensione di schiavitù materiale e morale, alimentata dalla tassazione brutale e dall’indifferenza delle caste governanti che subiamo.

Gli ‘stregoni’ a capo del pianeta lo stanno rimodellando (noi compresi ovviamente) per fini ostili ed ignobili, senza il nostro permesso, attraverso operazioni integrate che utilizzano diversi vettori per diffondere veleni dalle conseguenze inimmaginabili con un fare subdolo e seducente, per intenderci, da sempre associato all’azione propria del maligno. Le ‘scie chimiche’ diventano allora scie di condensa, la falla petrolifera del golfo del Messico e la perdita radioattiva del nucleare giapponese incidenti di percorso, il satanismo nella musica e nel cinema pop solo mezzi per aumentare le vendite.

Come giustamente scrive il Dr. Corrado Penna nel suo blog ‘ScienzaMarcia’:
‘Diciamo chiaramente a questo punto che l'ipotesi più semplice che spiega questo scenario è che tutto questo inquinamento (da radiazioni, da petrolio, da corexit, da irrorazioni varie) è assolutamente voluto e freddamente organizzato’, ed inoltre scrive: ‘le motivazioni che spingono i nostri governanti a fare certe azioni sono estranee alla dimensione ed al sentire dell'uomo comune, che essi rispondono probabilmente ai voleri di altre entità (non necessariamente umane nel senso comune del termine), che hanno necessità di danneggiare psico-fisicamente la razza umana per motivazioni che purtroppo non è facile comprendere appieno’.
Sono aimè d’accordo con quanto qui sopra riportato. Non ho mai visto un disco volante ma con il ragionamento non riesco a capacitarmi di tanta perfidia e tanto masochismo se è di uomini che stiamo parlando. Si tratterebbe di un suicidio-genocidio dalle motivazioni davvero inconcepibili. Ed allora? Siamo di fronte al bivio ed alla domanda finale: chi ci sta avvelenando? Lascio al lettore raziocinante la risposta.
A noi il compito di mettere in moto azioni di resistenza sistematica legale, non violenta ma decisa ed incisiva. Ognuno dia il suo contributo per quanto può e sente, l’umanità ha bisogno degli sforzi di tutti noi: nessuno si senta escluso, nessuno infatti lo è.

Dieci Mantra Mefistofelici

1) Le Banche svolgono una funzione insostituibile di stimolo dell’economia
2) Le ‘Scie Chimiche’ sono indispensabili per mitigare l’effetto serra di origine antropica
3) Le Istituzioni tutelano efficacemente la salute del cittadino
4) Le sementi geneticamente modificate concorrono a debellare la fame nel mondo
5) Le piaghe più grandi del nostro secolo sono il Terrorismo e la Sovrappopolazione
6) Gli Alieni non esistono ma non rappresentano una minaccia per l’umanità
7) Le Sette segrete non influiscono sulla vita democratica di uno stato
8) Le Vaccinazioni hanno debellato malattie altrimenti incurabili
9) In Italia la Raccomandazione è un costume del passato
10) Viviamo nel migliore dei mondi possibili

N.D. LuisLuce:
Posso testimoniare che vivendo a Roma ed in prossimità delle Antenne della Città del Vaticano, l'effetto inquinante è centuplicato.
La connessione alla rete barcolla e quando funziona è lentissima. Per non parlare dei blocchi sugli appparecchi elettronici.
I sintomi di stanchezza e di confusione sono costanti e stressanti.
La qualità della vita nello stato di veglia e/o di sonno sono scadenti e al limite della sopportazione umana.
Violenza e aggressività non sono più un atteggiamento latente, ma all'ordine del giorno.
Ho potuto notare che ci sono passaggi aerei che pur emettendo scie chimiche, le stesse divengono invisibili quasi immediatamente. (uso nuove tecnologie?)
Chi siamo veramente e quando? Questo inquinamento influisce sulla coscienza?
Questo me lo domando spesso negli ultimi giorni e credo di sapere anche la risposta...purtroppo!


PROSEGIAMO CON:

Terremoti, scie chimiche e disinformazione


"Discutendo", se così si può dire, su alcune pagine web con delle persone che "non credono alle scie chimiche né ai terremoti artificiali" perché a dir loro "non ci sono prove scientifiche" si nota che molto spesso usano molto più gli aggettivi (ridicolo, cospirazionista, paranoico) che non gli argomenti.

Per altro si nascondono molto spesso (anche sui social network come facebook) dietro nickname e logo (le figure associate ai nomi/nickname) anonimi, utilizzano logo con su scritto cose come "basta dire boiate" (tipica espressione di apertura al dialogo!) o che rappresentano un dito medio rivolto all'in su (magnifico esempio di eleganza), per non parlare di quel tale che aveva come nick una bestemmia tedesca.

La cosa che colpisce poi è che si accaniscono in queste discussioni come se fosse per loro prioritario mostrare di avere ragione, e continuano la discussione con gente che considerano paranoici, folli, cospirazionisti, irrazionali. Ma che discutono a fare allora? Se io  non credessi agli oroscopi dei quotidiani (e non ci credo) non per questo mi impegnerei in discussioni estenuanti con chi ci crede e mi metterei alla tastiera del pc fin oltre la mezzanotte per convincere i fautori dell'oroscopo che perdono il loro tempo dietro a delle stupidaggini.

Diciamo che se voglio cambiare il mondo per permettere a me stesso ed ai miei figli di vivere un giorno in un posto migliore mi dedicherei piuttosto a discutere di come eliminare la fame e la povertà, la sofferenza e le malattie su questa terra.

Per altro se ha un senso accanirsi conto commercianti senza scrupoli e imbonitori televisivi che lucrano sull'ignoranza della gente, dal momento che sui nostri siti di denuncia delle scie chimiche e del Nuovo Ordine Mondiale non offriamo alcun bene nè alcun servizio a pagamento.

Il loro attaccamente a queste a volte lunghissime discussioni, fin quando non sommergono i siti di decine e decine di commenti, fa pensare che ci siano sostanzialmente due alternative:

1) Sono sinceramente convinti che le scie chimiche non esistono e che i terremoti siano tutti naturali, e allora per quanto detto sopra sono oltremodo paranoici ed ossessivi.

2) Sono pagati con fondi neri dal governo e/o dai servizi segreti (sottile differenza) per dire, scrivere e fare quello che fanno, ovvero per scrivere a tappeto su diversi siti, blog e social networks quello che in alto loco si vuole che sia detto e scritto, onde tranquillizare la popolazione e allontanarla dalla comprensione della realtà.

Certo, esistono anche alcune persone che proprio non reggono psicologicamente all'idea dell'esistenza di scie chimiche e terremoti artificiali, e che a volte negano ostinatamente, ma sono persone normali che dopo un po' lasciano la discussione e che di certo non vanno sui siti in cui si denunciano le scie per prendersela con gli attivisti; si tratta di persone che discutono di scie chimiche solo se li si costringe ad affrontare l'argomento interprellandoli direttamente, e non si affannano in maniera paranoica a disseminare commenti ed insulti per denigrare chi si occupa di scie ed argomenti consimili.

Insomma se vogliono che li riteniamo sinceri dobbiamo pensare che sono paranoici ed ossessivi, e per non considerarli maniacalmente ossessionati dobbiamo pensare a loro come a delle persone senza scrupolo, che si fanno pagare per difendere i peggiori criminali  della storia della terra.

Di regola poi chi nega la possibilità dell'esistenza di terremoti artificiali nega le scie chimiche, e per fare ciò nega che il cielo sia costantemente coperto da una bianca coltre lasciata in sospensione dalle scie, raccontano che il cielo in sardegna è sempre bello e che il passaggio delle scie non lo offusca, che la frequenza dei voli è regolare, che il radar segnala esattamente gli stessi voli che vediamo sulla nostra testa senza perderne nessuno.

Siccome invece l'attenta analisi dei cieli sopra la nostra testa mostra tutto il contrario, come può constatare chiunque si fermi ad osservare il cielo (ad intervalli di 10 o 15 minuti per un paio di settimane, compresa la notte possibilmente) è evidente che queste persone sono proprio pagate per mentire, per dire le peggiori fandonie di questo mondo pur di evitare che la gente schiodi gli occhi dal PC e guardi il cielo, perché diamine, la prova decisiva su quello che diciamo sulle scie chimiche la si trova nel cielo, mica su uno schermo.

Per altro questi loschi figuri non si peritano di andare perennemente in contraddizione l'uno con l'altro pur di negare l'esistenza delle scie chimiche, e così  nel novero di coloro che negano la stessa esistenza delle scie chimiche, troviamo chi nega l'esistenza di scie circolari, come Simone Angioni ed il Colonnello De Simone, e chi invece asserisce che è normale che un aereo in fase di atterraggio, se deve aspettare che la pista sia libera, giri in tondo rilasciando una scia.

Eppure ancora una volta il Colonnello De Simone (che nega l'esistenza delle scie chimiche) attribuisce le scie di condensa al passaggio di aerei di linea a quote di crociera oltre gli 8 km di altezza, come d'altronde afferma anche il meteorologo Azzone, che le scie chimiche le denuncia.

Come mai allora questa gente cade in perenne contraddizione sia col cielo, che mostra il contrario delle loro affermazioni, sia tra di loro?

La realtà evidentemente è che si rivolgono a target differenti, che cerclano di distrarre persone con background culturali differenti ed ognuno spera di riuscire a frenare la presa di coscienza di un gruppo diverso di persone, ben sapendo che la gente, pur di non vedere il male che la sovrasta, è disposta ad aggrapparsi a qualsiasi appiglio, per quanto fragile esso sia. D'altronde secondo i nostri studi sembra proprio che non siano soli in questa lotta, ma abbiano dalla loro parte dei mezzi potenti di manipolazione mentale.

A questo punto se ci convinciamo che tutta questa gente è prezzolata per negare l'esistenza di fenomeni come le scie chimiche ed i terremoti artificiali, c'è ben da supporre che i terremoti artificiali lo siano davvero in molti casi, come d'altronde fa intendere il generale Fabio Mini nelle sue parole.

Per altro il nesso tra scie chimiche e HAARP , lo strumento che serve per scatenare sismi a comando, dovrebbe essere evidente per chiunque sappia che le scie sono composte in gran parte da particolato metallico (bario e alluminio, ma non solo) che ovviamente altera la composizione dell'atmosfera anche dal punto di vista della conduttività elettrica e che la trasforma in qualcosa di differente dal vecchio cielo che conoscevamo, tanto è vero che con queste "iniezioni" di metalli nell'aria i radar possono vedere anche oltre l'orizzonte e possono creare immagini in 3D degli oggetti intercettati. Se tanto mi da tanto anche le capacità di intervento di una selva di antenne come HAARP (o altre consimili) possono essere potenziate.

E come se non bastasse i servizi meteo ci danno una sorta di conferma ufficiale, cercando di camuffare come "nuvole che annunicano i terremoti" dei classici esempi di scie chimiche nel cielo. Guardate e controllate coi vostri occhi.


Ma quali sono gli argomenti di chi nega i terremoti artificiali?

1) L'attività di HAARP è mostrata su un sito, perché mostrerebbero un'attività segreta?

Risposta: se HAARP lavorasse in maniera troppo segreta susciterebbe molti più sospetti, e spesso non c'è maniera migliore di nascondere qualcosa che metterla in evidenza, proprio perchè la gente si auto-inganna col ragionamento di cui sopra (al punto 1). Anche sulle scie chimiche ho sentito simili pseudo ragionamenti. Ma il cielo continuamente coperto di scie pure la notte (quando i voli civili sono quasi azzerati) è una prova lampante che le scie chimiche esistono eccome, e di giorno anche esse sono spesso in bella evidenza, e anche esse sono parte di un'attività che si cerca di mantenere segreta.


Risposta: e come no, se io prevedo un terremoto devastante per i prossimi 10 giorni, ho una probabilità su 36 che ciò si verifichi (360 giorni dell'anno divisi per 10 giorni fanno circa 36 periodi), ma se ciò è avvenuto anche ad Haiti abbiamo una probabilità che certe cose succedano per caso di 1/36 per 1/36, ovvero cira una su 1.300 è (approssimativamente, giacché la disamina statistica esatta comporterebbe un calcolo decisamente più complesso) . Statisticamente si tratta di una coincidenza notevole.

Aggiornamento del 18/03/2011:
Trovate le prove che ciò è successo con molti altri terremoti recenti, per cui la probabilità sopra calcolata è in realtà sottostimata almeno di un fattore 1000. Sissignore, stiamo parlando di meno di una probabilità su un milione che accadano certe coincidenze!
Anche nel caso delle scie chimiche si verificano cose simili, infatti capita a volte che esagerino spruzzando bianche scie nei nostri cieli (magari, guarda caso, in occasione di qualche distastro cosiddetto naturale) le mappe satellitari non sono accessibili per qualche tempo e se dopo sono nuovamente disponibili on line ci si ritrova con delle versioni "edulcorate" dei nostri cieli in cui si cerca di minimizzare l'accaduto con qualche manipolazione digitale. Chi osserva il cielo da tempo trova tutte queste coincidenze inquietanti.

Per altro chi nega l'esistenza di terremoti artificiali "dimentica" che l' ex ministero della Difesa americano il segretario William Cohen, nel corso di una conferenza stampa nel 1997, ha dichiarato che " anche gli altri [i terroristi] sono impegnati in un tipo di eco-terrorismo basata sull'alterare il clima, e sul provocare terremoti ed eruzioni vulcaniche a distanza, attraverso l'uso di onde elettromagnetiche... Quindi ci sono un sacco di menti ingegnose là fuori che sono al lavoro per trovare il modo con cui essi potrebbero diffondere il terrore in altre nazioni ... E' vero, e questo è il motivo per cui dobbiamo intensificare il nostro sforzo [la lotta al terrorismo]".
E con questo i negazionisti, che screditano il lavoro di chi denuncia scie chimiche e terremoti artificiali, sono  conciati per le feste, anche perché l'ammissione viene persino da wikipedia, un sito che nega ogni forma di cospirazione e considera paranoici quelli che "credono nelle scie chimiche".

Il sito wikipedia che pur rifugge da ogni "teoria del complotto" conferma la realtà delle dichiarazioni di Cohen, citando anche questa fonte


Aggiornamento: chiedo venia per avere inserito un video in bassa risoluzione che mostrava un particolare apparentemente misterioso; alcuni amici mi hanno forito gentilmente il link del video ad alta risoluzione dal quale si evidenzia l'assenza di anormalità. Chiedo nuovamente scusa ma dovete sapere che gran parte del lavoro su questo blog viene svolto a tarda notte con gli occhi che si chiudono dal sonno.
E come interpretare questa notizia che viene dalla NASA (ente governativo statunitense altamente militarizzato e controllato dai vertici dell'élite, che si è distinto di recente per il suo ruolo di disinformazione e indottrinamento negazionista sul fenomeno delle scie chimiche) la quale ammette che i terremoti più forti sono prevedibili, come riporta un articolo sul sito www.scienze.tv? E che parla di nesso tra la ionosfera (la zona sulla quale opera HAARP) ed i terremoti? E che ammette persino che l'attività umana crea spesso dei terremoti artificiali?




WASHINGTON, U.S.A. -- La N.A.S.A. scende in campo con un annuncio rivoluzionario sulle previsioni sismiche. Secondo Stuart Eves, che lavora presso l'agenzia americana, vi sarebbe sempre una stretta correlazione tra i terremoti che superano il quinto grado della Scala Richter e particolari perturbazioni che avvengono nell’atmosfera più alta, la ionosfera.



Interpretazione soft: abbiamo un meccanismo infallibile di previsione dei terremoti più violenti e pericolosi; vedi anche l'articolo Giampaolo Giuliani per la NASA non è un imbecille sul sito reset-italia dal quale traggo queste righe: "L’aumento di concentrazione di radon, evidenziato dai rivelatori gamma del tecnico aquilano Giampaolo Giuliani nell’imminenza del sisma del 6 aprile, coincide con il picco di radiazioni infrarosse registrato nello stesso periodo da uno scienziato della Nasa, Dimitar Ouzounov…


Interpretazione non troppo soft: abbiamo un'informazione che lega i terremoti ad attività nella ionosfera, che è proprio la regione sulla quale è in grado di operare HAARP coi suoi intensi fasci di radiazioni; una conferma indiretta della possibilità di indurre terremoti tramite l'uso di congegni che sono in mano ai militari.


Interpretazione hard: non è che per caso Stuart Eves ha notato questa correlazione a causa del fatto che moltissimi terremoti degli ultimi anni sono stati artificialmente causati dall'utilizzo della tecnologia HAARP utilizzata in sinergia con le scie chimiche, così come è successo per altri disastri innaturali dall'alluvione in Sardegna del 22 ottobre 2008 all'uragano Katrina del settembre 2005?

Quanto ai sismi causati dalle attività umane nell'articolo in questione si legge che:

Dalle previsioni alla produzione di terremoti. Un geofisico ha raccolto in una ricerca tutte le possibili cause di terremoti che sono stati prodotte dall’uomo. Ebbene ogni anno sono centinaia i sismi prodotti dalle attività umane. La maggior parte di essi, per fortuna, non sono rilevati dalle persone perché così deboli da essere percepibili solo dagli strumenti.

In alcuni casi però i sismi raggiungono intensità anche molto elevate. In un caso, ad esempio, un sisma provocato dall’uomo ha raggiunto il 7.3 della Scala Richter. Christian Klose, della Columbia's Lamont-Doherty Earth Observatory (Usa), ha classificato le 5 attività dell’uomo che più di altre provocano sismi.

La prima è la costruzione di dighe, i cui invasi agendo sulle pareti delle montagne producono spinte tali da far avvenire terremoti, la seconda è la costruzione di grandi palazzi, quelli che superano i 5-600 metri d’altezza, la terza è l’immissione di liquidi in profondità, la quarta è l’estrazione dei gas dal sottosuolo, ed è proprio in un caso del genere che si è prodotto il sisma più grave, in Uzbekistan.

La quarta è l’immissione di gas in profondità, come quando si immette anidride carbonica per sottrarla dall’atmosfera ed infine la quinta causa è legata allo sfruttamento di giacimenti di carbone o altri minerali, allorché si devono aprire grandi miniere a cielo aperto.

Insomma, non è poi così difficile realizzare un terremoto artificiale, a volte ci scappa anche senza volerlo.

Tratto da: LA SCENZA MARCIA




Chi ha orecchie per intendere intenda ...

A chi sa intendere, poche parole bastano ....
By LuisLuce